La nostra storia

Negli anni '90 un artigiano piemontese diceva:

"Di fronte ai cambiamenti politici, sociali e legislativi che tra fine anni ottanta e inizio anni novanta
coinvolgevano la nostra categoria di artigiani produttori di macchine ed attrezzi agricoli
NON POTEVAMO DI CERTO FAR FINTA DI NIENTE
o cercare di risolvere i problemi di ognuno per proprio conto
"

A.R.PRO.M.A.:
Associazione Revisori, Produttori Macchine Agricole nasce nel 1992 come Associazione Regionale Produttori Macchine Agricole, dal pensiero di un artigiano conscio di quanto sia difficile affrontare da solo i grandi cambiamenti e di come la strada sia meno dura con l’appoggio di altri colleghi.


COSTITUZIONE:
A.r.pro.m.a. venne costituita il 12 giugno 1992 e contava allora 13 associati.

IL LAVORO SVOLTO:
Le attività dei primi anni dell’associazione furono prevalentemente di analisi di un settore che entrava in una fase di importante cambiamento.
Un primo passo fu l’accordo con il CNR e la collaborazione con il Geom. Renato Delmastro ancora oggi un pilastro importante della nostra associazione. Vennero organizzati incontri formativi e convegni per illustrare il tema nascente della Sicurezza delle macchine agricole e le relative certificazioni obbligatorie per ogni azienda.

In seguito un accordo con IMAMOTER permise una convenzione su tariffe agevolate per tutti i soci in merito a pratiche sulla nuova Direttiva Macchine.
Per primi riuscimmo a portare intorno ad un tavolo tutti gli esponenti degli Enti preposti a rendere esecutivo il Decreto di Controllo di attuazione della normativa in materia di sicurezza e salute dei lavoratori in agricoltura. Inoltre organizzammo con questi Enti un convegno, nato dalla esigenza di una stretta collaborazione, per raggiungere obiettivi comuni.
Appoggiati dalla Camera di Commercio di Cuneo riuscimmo a concretizzare alcune opportunità per promuovere le attività degli associati in varie manifestazioni e work-shop in molti paesi del mondo.
Realizzammo una brochure tradotta in 4 lingue con la descrizione dei prodotti di ogni associato. La pubblicazione fu inviata a tutti gli operatori europei al fine di promuovere i prodotti di ciascuno in un mercato che si apriva a nuovi orizzonti.
Dal 2000 s’intensificarono le collaborazioni con UNI, CUNA, ENAMA, CNR, si incrementò l’aggiornamento tra i soci sui temi della certificazione stradale, sicurezza macchine agricole nuove ed usate.
Inoltre furono anche potenziate le consulenze in ambito bancario, corsi di pronto soccorso, antincendio ed evoluzione Direttiva macchine e DL 626/1994.
Si organizzò una tavola rotonda dal titolo “Meccanizzazione Agricola Oggi” con gli assessori regionali e provinciali all’agricoltura e i rappresentanti degli agricoltori.
Si promossero importanti convegni in occasione della Fiera della Meccanizzazione Agricole di Savigliano e venne organizzato nel Febbraio 2007 un importante incontro “Agromeeting” fra contoterzisti, allevatori e associati nell’auspicio di iniziare una collaborazione tra attori dello stesso mercato con obiettivi diversi ma tutti rivolti a lavorare bene in un settore in continua evoluzione e in costante adeguamento ai criteri europei.

Nel 2008 nasceva una nuova iniziativa rivolta alle nuove generazioni: il bando di concorsoTERRA = RICCHEZZA” rivolto ai ragazzi degli Istituti tecnici e professionali agrari del Piemonte. Lo scopo è far conoscere ai giovani il mondo delle macchine agricole e perché no prendere proprio da loro spunti per nuovi progetti, perché stimolare i giovani è sinonimo di guardare al futuro.
Negli anni si è cercato inoltre di pubblicizzare il nome A.R.PRO.M.A. tra gli operatori del settore e non solo, al fine di far capire che essere parte di un associazione é un beneficio sia per chi ne è partecipe, sia per chi sceglie i suoi prodotti. Ogni giorno siamo aggiornati sulle nuove modifiche e disposizioni, ogni dubbio può essere gestito, anche solo la possibilità di scambiarsi opinioni differenti tra i soci è un opportunità di crescita collettiva.

AI GIORNI NOSTRI
All’inizio dell’anno 2012 un nuovo passo è stato fatto, l’accordo con Confartigianato  ha permesso ancora di più di arrivare a rispondere velocemente e con competenza ai nostri associati: la collaborazione di persone preparate a seguire attentamente il nostro settore c’è stata di grande appoggio.
Forniamo ai nostri associati un nuovo supporto per gestire al meglio i mille problemi che ogni giorno le nostre aziende si trovano ad affrontare, offriamo una serie di aiuti per affrontare nuove sfide sul piano gestionale, promozionale e di ricerca per nuovi mercati.
Cerchiamo insieme di far conoscere ancora di più al mondo un "Made in Italy" fatto di prodotti validi, sicuri e certificati ma ancora prima cercheremo di raccontare la passione che sta dietro ogni singola azienda e delle persone che fanno di queste aziende dei grandi Nomi in giro per il mondo.
In questa prospettiva, il 19 ottobre 2013 l’associazione compie un ulteriore passo avanti che le permetterà di operare non solo a livello regionale, ma di intervenire anche in ambito nazionale per poter rappresentare la categoria all'interno del sistema Confartigianato, cambiando denominazione in  Associazione Revisori, Produttori Macchine Agricole.

I NUMERI
250 Milioni di Fatturato
450/500 Occupati nel settore
40% di esportazioni all’estero
I numeri insieme saliranno …

 

Back to top